Dietro una semplice bottiglia di vino si nasconde un lavoro immenso, che dura un intero anno e che vede coinvolte intere famiglie, da secoli. Share on Facebook

Share on Facebook

Il fascino della fotografia solare

Per chi è appassionato di fotografia astronomica e di osservazione solare, non è possibile resistere alla tentazione di riprendere il Sole su pellicola o nella propria memoria digitale, soprattutto nei periodi di massima attività. Share on Facebook

Share on Facebook

Fotografia in punta di piedi

La fotografia di danza, e più in generale quella di teatro, rappresentano una sfida per ogni fotografo, in quanto gli errori sono possibili ad ogni scatto. Ciò non significa che anche un semplice appassionato alle prime armi non possa ottenere delle buone fotografie di un balletto, tutt'altro! L'importante è seguire delle regole di base. Prima […]

Share on Facebook

La realtà dei colori in fotografia notturna

Le pellicole e le impostazioni automatiche delle fotocamere digitali, sono tarate per restituire fedelmente i colori quando l'illuminazione è simile a quella del sole in pieno giorno. La qualità della luce o la sua temperatura colore si misura in gradi Kelvin: il sole allo zenite e i lampeggiatori elettronici hanno una temperatua colore di circa […]

Share on Facebook

Le foto blu

Il titolo non deve trarre in inganno: non parleremo delle foto scattate con un filtro blu, ma di quelle catturate nel momento a cavallo fra gli ultimi bagliori del crepuscolo, e le ombre della notte. In questo particolare momento, collocato poco dopo il tramonto, si verifica una condizione particolare, nella quale possiamo ottenere fotografie con […]

Share on Facebook

Esposizione fotografica fai da te, parte 2

[…segue] Abbiamo visto che gli automatismi utilizzati per calcolare l'esposizione, possono rivelarsi dannosi, nel caso della fotografia notturna. Abbiamo quindi suggerito di escluderli tutti. Per maggior sicurezza, è bene effettuare altri scatti di seguito a quello realizzato manualmente, mantenendo lo stesso diaframma e variando il tempo di otturazione, realizzando quindi un bracketing o esposizione a […]

Share on Facebook

Esposizione fotografica fai da te, parte 1

Nella fotografia notturna, l'esposizione, sia della pellicola che nelle fotocamere digitali, è molto problematica. Per arrivare alla giusta esposizione, ci vuole molta esperienza; meglio comunque mettere in conto qualche scatto in più, per evitare troppi errori. Per cui, via tutti gli automatismi della fotocamera, compreso l'autofocus; niente programmi, o sistemi di lettura valutativa a zone.  […]

Share on Facebook

Fotografie Pirotecniche

Come con i fulmini, anche per i fuochi artificiali, molto ricercati dagli appassionati di fotografia notturna, il modo di operare è abbastanza semplice. Si assicura la fotocamera ad un cavalletto robusto, quindi la si orienta in modo da porre l'obiettivo nella direzione in cui scoppiano i fuochi artificiali. Basterà guardare attraverso il mirino oppure sul […]

Share on Facebook

Gli occhi per la notte

In fotografia notturna, nessuno ci vieta di utilizzare un potente teleobiettivo di 400mm, ma normalmente le ottiche più indicate sono quelle corte. Vanno bene dunque i grandangolari, dai più spinti (14-20mm) fino a quelli moderati (28-35mm), senza però dimenticare il classino obiettivo normale da 50mm. In molte occasioni, proprio il vecchio normale può rivelarsi un […]

Share on Facebook

Massima stabilità per la fotografia notturna

Il migliore amico del fotografo notturno è il treppiedi, che deve essere solido, pesante e capace assicurare l'assoluta immobilità della fotocamera durante tutto il tempo in cui l'otturatore resta aperto. Per non vanificare l'apporto del treppiedi sarà comunque indispensabile servirsi di un cavetto di scatto flessibile (meccanico o elettrico a seconda della fotocamera). Se non […]

Share on Facebook